CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 


Biglietto x 1 film 3,00 euro

Al termine delle proiezioni il Cinema Rondinella offre agli spettatori una tazza di tè caldo, accompagnata da una degustazione di biscotti.



Lunedì 27 maggio
ore 15.30


PETERLOO
di Mike Leigh,
Gran Bretagna, 2018, 2h24.
Con Maxine Peake, Rory Kinnear

Il giovane trombettiere Joseph sopravvive miracolosamente alla sanguinosa battaglia di Waterloo e torna a casa, a Manchester, dalla sua famiglia di umili operai. Ma un'altra battaglia si prepara da quelle parti: quella del popolo inglese del dopoguerra, ridotto alla fame dalla disoccupazione e dalla tassa sull'importazione del grano e trattato con a ferocia e ingiustizia da una magistratura ecclesiastica arrogante e violenta. Giovani radicali e meno giovani riformisti moderati prendono a riunire folle sempre più numerose, pronte a domandare in piazza il diritto di voto che la Costituzione prevede per loro. Il governo di Londra, informato dei fatti, si prepara invece a difendere i propri privilegi, affilando le armi.
 
Mercoledì 29 maggio
ore 15.30


IL PROFESSORE E IL PAZZO
di Farhad Safinia,
Irlanda, 2019, 2h04.
Con Mel Gibson, Sean Penn

Dopo anni di stallo, nel 1879, la grande impresa di redazione dell'Oxford English Dictionary, trovò nuova linfa, e vide più tardi la luce della pubblicazione, grazie al lavoro infaticabile del professor James Murray e dei volontari di tutto il mondo a cui si era appellato, nella ricerca di individuare e spiegare ogni parola della lingua inglese. Tra questi, il più solerte e affidabile mittente di schede, era un uomo che si firmava W.C. Minor, che Murray scoprì risiedere nel temibile manicomio di Broadmoor. Anni prima, infatti, vittima di una gravissima paranoia, Minor aveva ucciso per errore un passante, scambiandolo per il suo persecutore immaginario, e lasciando la moglie di lui vedova con sei figli da sfamare.
 
Lunedì 3 giugno
ore 15.30


GLORIA BELL
di Sebastian Lelio,
Usa, 2019, 1h42.
Con Julianne Moore, Alanna Ubach

Gloria è una cinquantenne dallo spirito libero. Sebbene sia una donna sola, riesce a sfruttare al meglio la sua situazione e riempie le sue notti cercando amore nei club di ballo per adulti single di Los Angeles. La sua fragile felicità cambia il giorno in cui incontra Arnold. La loro intensa passione la fa vacillare tra speranza e disperazione finché Gloria non scopre una nuova forza in lei e realizza di poter, sorprendentemente, brillare più che mai.
 

Mercoledì 12 giugno
ore 15.30


CAFARNAO
di Nadine Labaki,
Libano, 2018, 2h00.
Con Nadine Labaki, Zain Alrafeea

Zaid è un ragazzino dodicenne appartenente a una famiglia molto numerosa. Facciamo la sua conoscenza in un tribunale di Beirut dove viene condotto in stato di detenzione per un grave reato commesso. Ma ora è lui ad aver chiamato in giudizio i genitori. L'accusa? Averlo messo al mondo.
 
Lunedì 17 giugno
ore 15.30


BOY ERASED - VITE CANCELLATE
di Joel Edgerton,
Usa, 2018, 1h54.
Con Lucas Hedges, Nicole Kidman, Russell Crowe

Jared Eamons è un adolescente maturo e socievole, figlio di un pastore battista dell'Arkansas. Iscrittosi al college, scopre di provare una confusa attrazione per i ragazzi del suo stesso sesso e una sera subisce la violenza e poi il ricatto di un compagno, più turbato di lui. Quando, in seguito all'evento, ammette in famiglia di essere attratto da altri uomini, viene immediatamente iscritto dai genitori al programma "Rifugio" di un centro cristiano di recupero, Love in Action, specializzato nella terapia di conversione di qualsiasi tentazione omosessuale.
 
Mercoledì 19 giugno
ore 15.30


LA VITA IN UN ATTIMO
di Dan Fogelman,
Usa, 2018, 1h58.
Con Olivia Cooke, Olivia Wilde, Oscar Isaac

Will, quarantenne newyorchese abbandonato dalla moglie, ricostruisce la sua storia in una seduta di psicanalisi: l'amore per Abby, gli anni del college, l'intimità matrimoniale, un pranzo con i genitori di lui e poi, inatteso, il giorno della separazione. O forse no. Forse nel passato di Will c'è evento così traumatico da non poter essere raccontato... Vent'anni dopo, il frutto dell'amore fra Will e Abby, la ventenne Dylan, rabbiosa e lacerata dall'assenza dei genitori, incontra per la strada il coetaneo Rodrigo, studente di origine spagnola figlio di una coppia di lavoratori dell'Andalusia, che anni prima era già stato in quello stesso luogo per una vacanza...
 

Lunedì 24 giugno
ore 15.30


ANCORA UN GIORNO
di Raul de la Fuente, Damian Nenow,
Spagna, 2018, 1h25.
Con Akie Kotabe, Wilson Benedito, Ryszard Kapuscinski

Nel 1975, in piena Guerra Fredda, i portoghesi lasciano le colonie africane. L'Angola, però, non è un territorio facile, il petrolio fa gola, e il paese è spaccato in due. Tra i sostenitori dell'MPLA, il movimento di liberazione marxista-leninista, e quelli dell'UNITA, sostenuti dagli Stati Uniti, scoppia la guerra civile e il conflitto monta rapidamente su scala internazionale. Ryszard Kapuscinski, giornalista della Polonia socialista, è lì, nel mezzo dell'assedio di Luanda, dove infuriano il caso e la paranoia, la "confusao", e dove ama essere, perché quella è la sua missione. Convincerà i suoi superiori a lasciargli tentare di raggiungere il fronte meridionale, dove il generale Farrusco, con un manipolo di pochi uomini, sta portando avanti una resistenza che ha dell'incredibile.
 
Mercoledì 26 giugno
ore 15.30


NELLE TUE MANI
di Ludovic Bernard,
Francia, 2018, 1h45.
Con Lambert Wilson, Kristin Scott Thomas

Mathieu Malinski è un ragazzo delle banlieue che vive di espedienti e custodisce un segreto che Pierre Geithner, direttore del Conservatorio di Parigi, vuole rivelare al mondo. Dopo averlo sentito suonare Bach al pianoforte nella hall della Gare de Lyon, Pierre non ha dubbi sul suo talento ma Mathieu fa resistenza e si mette nei guai coi compagni di sempre. Arrestato per furto, chiede aiuto a Pierre che fa commutare la detenzione in una misura alternativa da scontare in Conservatorio. Attirato nel tempio della musica e invaghitosi di Anna, violoncellista virtuosa, Mathieu accarezza progressivamente l'idea di diventare pianista e di partecipare a un prestigioso concorso. La vita però sempre accanirsi e remare contro.
 
Lunedì 1 luglio
ore 15.30


I FRATELLI SISTERS
di Jacques Audiard,
Francia, 2019, 2h01.
Con Jake Gyllenhaal, Joaquin Phoenix

Oregon, 1851. Eli e Charlie Sisters sono fratelli e pistoleri virtuosi al servizio del Commodore, padrino locale che li lancia sulle tracce di Herman Warm, cercatore d'oro fuggito in California. L'uomo ha messo a punto un processo chimico per separare l'oro dagli altri residui minerali su cui il Commodore vuole mettere le mani. A cavallo, i Sisters avanzano verso il loro obiettivo per torturarlo e poi piantargli una pallottola in testa. A precederli nella caccia è John Morris, investigatore umanista che ha il compito di rintracciare Warm e trattenerlo fino all'arrivo dei due sicari. Ma il chimico è pieno di sorprese e finisce per sorprendere Morris, coinvolgendolo nella sua impresa: trovare l'oro e costruire una società ideale a Dallas.
 

Mercoledì 3 luglio
ore 15.30


COPIA ORIGINALE
di Marielle Heller,
Usa, 2019, 1h46.
Con Melissa McCarthy, Richard E. Grant

New York, 1991. Lee Israel ha un grande talento e un pessimo carattere. L'alcolismo e la misantropia, le alienano qualsiasi possibilità di carriera. Licenziata per un bicchiere e un insulto di troppo, deve trovare un altro modo, e deve trovarlo presto, per sbarcare il lunario e curare il suo adorato gatto. Due lettere di Fanny Brice, rinvenute per caso in un libro della biblioteca e vendute a 75 dollari, le forniscono l'idea che cercava. Biografa talentuosa, mette a frutto la sua conoscenza della materia e il suo talento di scrittrice. Seduta alla macchina da scrivere compone finte lettere di grandi autori scomparsi. Affiancata da Jack Hock, spirito libero col vizio del sesso, Lee riesce nell'impresa. Almeno fino a quando l'FBI non si mette sulle sue tracce.
 
Lunedì 8 luglio
ore 15.30


BENVENUTI A MARWEN
di Robert Zemeckis,
Usa, 2018, 1h56.
Con Steve Carell, Leslie Mann, Diane Kruger

Mark Hogancamp mette in scena nel proprio prato le gesta di un suo alter ego di nome Hogie in un fittizio villaggio belga, durante la Seconda Guerra Mondiale. Hogie è un pilota americano in lotta contro i nazisti e protetto dalle donne di Marwen, che sono poi la trasfigurazione delle donne che hanno aiutato Mark durante la sua terapia. Egli è infatti reduce da un pestaggio di natura omofoba e da una lunga ma insufficiente riabilitazione, tanto da aver perso sia la memoria sia la capacità di disegnare. Elabora la tragedia fotografando le scene che crea nel giardino, con bambole di donne eleganti e action figure di soldati. Quando arriva una nuova vicina, Nicol, Mark cerca di raddrizzare la propria vita e di liberarsi dalla dipendenza dagli antidolorifici.
 
Mercoledì 10 luglio
ore 15.30


YAO
di Philippe Goudeau,
Francia, 2019, 1h43.
Con Omar Sy, Germaine Acogny

Racine è un bambino che vive in un piccolo villaggio del Senegal. Ama i libri e le avventure. Un giorno parte per Dakar alla ricerca del suo mito, Seydou, attore francese di grande successo in visita in Senegal. Seydou conosce Racine e colpito dal carattere del bambino, decide di riaccompagnarlo a casa. Il viaggio, pieno di rocambolesche avventure e situazioni divertenti, sarà per l'attore un ritorno alle sue radici.
 

Lunedì 15 luglio
ore 15.30


LA CADUTA DELL’IMPERO AMERICANO
di Denys Arcand,
Canada, 2019.
Con Maxim Roy, Vincent Leclerc

Arcand ha basato la storia su un incidente accaduto nel 2010, quando due persone sono state uccise in una vecchia boutique di Montréal. L'incidente è avvenuto in un negozio di abbigliamento chiamato Flawnego e da subito si è pensato fosse stato compiuto da una banda criminale. Kyle Gabriel, Terrell Lloyd Smith e Carey Isaac Regis sono stati condannati per omicidio nel 2014. Arcand ha dichiarato: "Ho iniziato a fantasticare su quello che era successo, il perché e così ho iniziato un'indagine. Poi ho iniziato a pensare a cosa sarebbe successo se un ragazzo si fosse ritrovato con due buste piene di soldi: cosa avrebbe potuto fare? Cosa significherebbe per lui in termini di posto nella società?".
 
Mercoledì 17 luglio
ore 15.30


DOMANI È UN ALTRO GIORNO
di Simone Spada,
Italia, 2019.
Con Valerio Mastandrea, Marco Giallini

A dirigere il remake dell'argentino "Truman - Un vero amico è per sempre" sarà Simone Spada. Domani è un altro giorno verrà girato tra Roma, Barcellona e il Canada per sette settimane a partire dal 10 settembre e avrà come protagonisti Marco Giallini e Valerio Mastandrea. La storia è quella di due grandi amici che si ritrovano per quattro giorni: uno dei due è malato, l'altro lo raggiunge dal Canada, dove vive e lavora. Sono tante le cose da dirsi e da sistemare, tra cui un cane, che nell'originale si chiamava appunto Truman, in questo Pato, e avrà uno spazio importante all'interno della storia.
 

Speciale Agosto 2019
dal 19 al 28 Agosto
ore 15.30
Film scelti tra le ultime uscite



CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale CLICCA QUI
PRIVACY POLICY