CINEMA RONDINELLA

RICHIEDILA

SOCIAL NETWORK

NOI SIAMO QUI

IL CALENDARIO







 

ore 15.15


LABOUR.short
STELLA
di Massimiliano D’Epiro,
Italia, 2017, 0h15.
Uno chef stellato, sommerso dai debiti, ha sacrificato tutto per il suo ristorante di montagna: la famiglia e suo figlio. Nel giorno in cui cambierà la sua vita, riceve la visita di un ispettore Michelin per decidere se assegnargli o meno una “stella”.
Selezione Agrincorto

ore 15.30


LABOUR.film
150 MILLIGRAMMI
di Emmanuelle Bercot,
Francia, 2016, 2h08.
Con Sidse Babett Knudsen e Benoit Magimel.
In un ospedale a Brest, la pneumologa Irène Frachon scopre un legame diretto tra alcune morti sospette e un farmaco commercializzato per oltre 30 anni, il "Mediator". Dapprima la dottoressa è isolata nella sua lotta, ma poi il caso esplode a livello mediatico. Ispirato alla vita della stessa Irène Frachon, il film è il racconto di una battaglia apparentemente impossibile per far trionfare la verità.

ore 17.50


LABOUR.short
QUELLO CHE NON SI VEDE
di Dario Samuele Leone,
Italia, 2016, 0h10.
Alienazione del lavoro: non l'uomo che si fa macchina, bensì l'uomo nella macchina. Una macchina che non sostituisce l'uomo, ma semplicemente e fisicamente lo incorpora, rendendo l'automazione ciò che si vede, e l'apporto umano, quello che non si vede…


150 MILLIGRAMMI
di Emmanuelle Bercot, Francia, 2016, 2h08.
Con Sidse Babett Knudsen e Benoit Magimel.
SELEZIONE UFFICIALE ALLA XI EDIZIONE DELLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA (2016).
MERCOLEDÌ
20 Settembre
15.30 Proiezione unica
€ 3,00


CREDITS
Titolo Originale:
La fille de Brest
Regia:
Emmanuelle Bercot
Sceneggiatura:
Séverine Bosschem, Emmanuelle Bercot, Romain Compingt
Fotografia:
Guillaume Schiffman
Montaggio:
Julien Leloup
Musica:
Martin Wheeler, Bloum
Interpreti:
Sidse Babett Knudsen, Benoît Magimel
Paese:
Francia 2016
Durata:
128 Min
Produzione:
HAUT ET COURT, IN COPRODUZIONE CON FRANCE 2 CINÉMA
Distribuzione:
BIM
 

SINOSSI:
In un ospedale a Brest, la pneumologa Irène Frachon scopre un legame diretto tra alcune morti sospette e un farmaco commercializzato per oltre 30 anni, il "Mediator". Dapprima la dottoressa è isolata nella sua lotta, ma poi il caso esplode a livello mediatico. Ispirato alla vita della stessa Irène Frachon, il film è il racconto di una battaglia apparentemente impossibile per far trionfare la verità.

RECENSIONE:
« Indignata passione della troupe femminile, dalla regista Emmanuelle Bercot, medico mancato, alla sceneggiatrice Sèverine Bosschem, all'attrice danese Sidse Babett Knudsen che s'impadronisce del caso per farne un manifesto del malaffare che per una volta viene punito. Siamo a metà tra film sociale e un giallo in attesa di sentenza, con parentesi thriller di un'operazione a cuore aperto. Il racconto incalza, come da tradizione, tratta la realtà come una fiction, con naturale drammatizzazione, riuscendo così a portare la cronaca di una vergogna vera dentro un cinema spesso indifferente agli umani destini.» (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 9 febbraio 2017)
 


CINEMA RONDINELLA
Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI)
tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09
Per ricevere la newsletter settimanale scrivi a:
info@cinemarondinella.it